Oggi vi presento la Bottega della Strega

Vorrei parlarvi di un libro anche oggi, anche se non riguarda la Sicilia. Ma è che voglio condividere questa scoperta divertente e ottimista. Mi ha aperto un mondo e finalmente ho trovato una risposta per tutti coloro che considerano i social network un veleno per i rapporti sociali. No. Internet è una piazza: sta a noi saperci comportare. Dopo questa lettura si sono rafforzati dei rapporti e instaurati dei nuovi che, se non tutta, almeno in parte, faranno girare l’economia. Comunque, ciò che più mi piace è sapere che si sono annullati i sei gradi di separazione  con l’avvento dei social network, al punto tale da arrivare a due e mezzo, come scrive Domitilla in Due gradi e mezzo di separazione. Come il network facilita la circolazione delle idee (e fa girare l’economia). Questo libro mi è stato consigliato da Fiorella, conosciuta durante un corso online e a cui ho chiesto una consulenza per risistemare il mio angolo  studio. I suoi consigli sono davvero stati preziosi. Contattatela se avete bisogno di un consiglio.

due gradi e mezzo

La lettura mi ha così riempito di buonumore e predisposizione verso l’altro (non che mi mancasse, avevo solo bisogno di una carica) che subito è arrivata l’occasione di una conoscenza che mi ha catapultato nella mia terra di origine e nei colori densi in tonalità pastello che mi ricordano l’infanzia. Insomma sono rimasta affascinata da questa grande artista conosciuta tramite il portale C+B, casa e bottega delle imprenditrici italiane. Vi presento un suo lavoro: senza sapere come son fatta mi ha praticamente disegnato! In questo suo capolavoro mi ha ritratto: occhiali, testa in aria, circondata dai libri… si, si: sono io!!

questa sono io

I lavori sono di Alessandra de La bottega della strega. Nel profilo del suo blog si presenta così: “Alessandra, 38 anni, artigiana per passione. Ho la fortuna di vivere sul mare, immersa in una natura meravigliosa, e di fare il lavoro che amo, fatto di creatività e continua ricerca di nuovi spunti.” Le ho scritto alcune domande per conoscerla meglio. Le coincidenze mi attirano e anche lei sembra esserne attratta, cogliendo al volo le occasioni che la vita le ha messo davanti. Un esempio di come prima o poi se ci credi riuscirai a realizzare il tuo sogno.

Ale, parlaci di te, del nome che hai scelto, di come ti sei accorta che questo era il lavoro della tua vita.

Allora il nome (come tutto il resto) e’ arrivato un po’ per Caso. Provengo da una cultura intrisa di paganesimo e riti antichi e sono sempre stata affascinata dalle figure di janas e guaritrici, donne sagge, conoscitrici della natura e particolarmente intuitive. Quindi la “strega” fa un po’ parte di me… e quando ho deciso di “aprire bottega ” il passo è stato breve.

bottega della strega

Ma se bottega fa rima con strega, Alessandra sono certa faccia rima con creatività, colori, fantasia… Ma come è nata questa passione?

Faccio questo lavoro da quattro anni, da quando, aiutando un’amica decoratrice a dipingere una parete, ho scoperto (lo so, un po’ in ritardo…a 34 anni!) di avere feeling con pennelli e colori. Nel giro di un anno ho mollato il lavoro che facevo in quel periodo, con grande gioia dato che ormai mi piaceva poco e rendeva ancora meno, ho comprato un po’ di materiale, due cavalletti e una tavola per fare un banco da lavoro e ho iniziato con i quadretti per bimbi, fiere e mercatini.

Come alimenti la tua fantasia?

Soggetti e colori ‘arrivano’ un po’ dappertutto. Tante ricerche su internet (sono pinterest dipendente) e particolari che mi colpiscono: il disegno buffo sulla felpa di un bimbo o un animaletto carino visto in un documentario. E poi adoro i cartoni animati e le favole, fonti inesauribili di spunti.

Progetti per il futuro?

Ora ho un laboratorio con punto vendita, ma vista la situazione economica che sta diventando insostenibile, in questo periodo mi sto dedicando allo studio del magico mondo dell’online, per cercare di aprirmi nuove strade e continuare a lavorare portando avanti una passione che mi ha cambiato la vita…. sì perché da quando esiste la Bottega, in tasca non ho mai un soldo, ma la mattina esco di casa felice di andare al lavoro, e questo è impagabile.

 

Brava Alessandra. Grazie per questa tua ventata di ottimismo. Se anche tu la pensi come me, corri subito a mettere il tuo Mi Piace nella sua pagina, visiona i suoi lavori e ordina la personalizzazione per la cameretta dei tuoi bimbi!

bottega della strega

bottega della strega

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...